Una palestra di commercio equo, dalla Palestina al Veneto

Una palestra di commercio equo, dalla Palestina al Veneto

Tra il 29 settembre il 5 ottobre 2019 le donne dell’associazione Aowa e gli apicoltori di Jenin sono stati protagonisti del training in commercio equo e solidale. Un’esperienza che a febbraio arriva nelle scuole del Veneto

Una settimana intesa quella che ha visto protagonisti 18 donne dell’associazione palestinese Aowa e la Cooperativa degli Apicoltori di Jenin, guidati da Gaga Pingatelli e Marta Fracosso, del partner di progetto Equo Garantito. Una settimana di formazione e sensibilizzazione dei partner locali sulle opportunità che il commercio equo e solidale può garantire all’esperienza palestinese.

Aowa non è nuova al mondo del commercio equo: il lungo percorso compiuto fin qui accanto ad Altromercato le ha già inserite nella rete europea. Ma c’è sempre da imparare. Gaga e Marta hanno dedicato due intere giornate alla formazione di Aowa e al trasferimento di conoscenze ulteriori sul commercio equo e solidale, sui sistemi di garanzia e la centralità del ruolo delle donne, sul turismo responsabile e le occasioni che ne possono derivare.

Un mondo relativamente nuovo invece per gli apicoltori. Alla Cooperativa di Jenin è stata dedicata una terza giornata di formazione con l’obiettivo di far loro conoscere il funzionamento e le opportunità del commercio equo. Spunto principale è stata proprio l’esperienza di successo di Aowa: una loro rappresentante ha portato a 14 apicoltori l’esempio di crescita dell’associazione, creando così un nuovo filo rosso per legare due dei partner locali del progetto Bee the Change.

Non solo in Palestina. Da questo febbraio Equo Garantito ha lanciato una serie di attività di sensibilizzazione rivolte agli istituti scolastici del Veneto, percorsi didattici dentro le scuole avviati in collaborazione con le organizzazioni venete del commercio equo e solidale e con il sostegno della Regione che ha approvato un progetto formato di 10 percorsi da due incontri l’uno a Vicenza, Padova, Treviso, Verona e Belluno.

Cuore del percorso è “Profumo di menta: una storia di donne a Jenin”: così è stato ribattezzato il modulo didattico destinato alle scuole secondarie di primo e secondo grado elaborato e coordinato da Equo Garantito. L’obiettivo è affrontare il tema delle pari opportunità e dei processi di empowerment femminile all’interno della rete del commercio equo, proprio a partire dall’esperienza di Aowa a Jenin, a dimostrazione di come il rafforzamento e l’emersione del ruolo della donna nei processi socio-economici sia valido in ogni angolo del mondo.

Leave a Reply

Your email address will not be published.